Eyebrow
Di Grant Reid, CEO / Office of The President Mars, Incorporated
Heading
Cresciamo perché la società conta su di noi
Subheading
Attivarsi per la sostenibilità
Body

Grant Reid, CEO / Office of the President Mars, Incorporated

Attivarsi in modo significativo e creare partnership fra aziende, governi e ONG è fondamentale. Ora più che mai. La società fa affidamento sui soggetti con responsabilità di leadership, affinché si attivino per far fronte ai maggiori problemi della comunità globale, compresi il cambiamento climatico, la povertà, l'obesità, la carenza di risorse idriche e i danni subiti dagli ecosistemi di tutto il mondo. 
 
Nel 2017, con il lancio da parte di Mars del "Piano per la sostenibilità nell'arco di una generazione" , ci siamo impegnati con 1 miliardo di dollari ad accelerare la marcia verso obiettivi ambiziosi in termini di sostenibilità. Il piano implica lo svolgimento della nostra parte di lavoro per raggiungere gli obiettivi prefissati e la definizione di modalità innovative di fare business. In questo modo potremo garantire un futuro alle prossime generazioni.

Come suggerisce il titolo del progetto, non si tratta di un rimedio rapido e non sarà facile raggiungere i nostri obiettivi. Tuttavia, saremo irremovibili nell'impegno ad agire e a riferire in modo trasparente i nostri progressi. Al centro di questo piano vi è una trasformazione fondamentale che amplia i nostri orizzonti di sostenibilità, andando oltre la nostra operatività e coinvolgendo tutte le catene di approvvigionamento che rappresentano il motore di tutte le attività aziendali. 
 

Il motore si è guastato. Le catene di approvvigionamento globali non forniscono opportunità universali per dare a tutti un livello di vita dignitoso e sono in molti ad essere vulnerabili per quanto riguarda i diritti umani. Anche se molte aziende, come Mars, si impegnano da anni ad affrontare tali sfide, i progressi in questo campo si realizzano con estrema lentezza. Appare chiara la necessità di reinventare il modo di attingere alle materie prime, per proteggere le risorse naturali e garantire la prosperità alle prossime generazioni di agricoltori. 

L'approvvigionamento responsabile e sostenibile delle materie prime non solo è fondamentale per soddisfare le nostre ambizioni, ma è il maggiore contributo tangibile che possiamo dare per migliorare la sostenibilità ambientale e sociale. A tal fine, abbiamo rivisto il ruolo del nostro Chief Sustainability Officer, Barry Parkin, affinché ricopra anche una funzione di controllo su approvvigionamenti e sostenibilità. Connettendo in modo significativo queste strategie, possiamo applicare criteri di sostenibilità proprio al centro della nostra attività commerciale, vale a dire alla fornitura delle materie prime necessarie per i nostri prodotti. 

Dopo un'approfondita valutazione dell'impronta ecologica della nostra catena di approvvigionamento, abbiamo suddiviso il lavoro da svolgere in base alle priorità su queste dieci materie prime: riso, pesce, carne bovina, soia, olio di palma, cellulosa e carta, cacao, menta, latticini e canna da zucchero. 

Nell'ultimo anno abbiamo sviluppato nuove strategie di approvvigionamento per tutte le materie prime, creando un modello che abbatte le intermediazioni tra la nostra azienda e gli agricoltori o le cooperative di agricoltori che ci forniscono le materie prime, instaurando rapporti a lungo termine con tali fornitori, in base alla loro capacità di fornire ingredienti di qualità, sostenibili e al giusto prezzo. 

Un esempio di questo approccio è il lavoro che abbiamo svolto nel settore del riso basmati: collaborando con oltre 600 agricoltori e organizzazioni di agricoltori in Pakistan siamo riusciti a realizzare un nuovo modello di acquisto. Il risultato è stato una riduzione del 30% dell'utilizzo di acqua, un aumento del 30% del guadagno degli agricoltori e una riduzione del 30% dei nostri costi aziendali. Ora stiamo investendo metà dei risparmi derivati da questa operazione in azioni concrete a beneficio degli agricoltori incentrate sul miglioramento delle pratiche agricole. Questa dinamica è esattamente ciò che intendiamo per vantaggio reciproco, nonché il risultato che vogliamo perseguire in tutte le strategie di approvvigionamento future. 

Un altro esempio è quello della partnership con il Livelihoods Fund for Family Farming, fondato insieme a Danone e altre aziende nel 2015. Questo fondo sta investendo 120 milioni di euro per sviluppare progetti di agricoltura sostenibile in grado di migliorare i redditi dei piccoli agricoltori e si occuperà contemporaneamente di sicurezza alimentare e ripristino degli ecosistemi più fragili. 

In Madagascar, ad esempio, nell'ultimo anno abbiamo instaurato una collaborazione con i coltivatori di vaniglia, che sta procedendo secondo i termini stabiliti verso l'obiettivo di aumentare i guadagni degli agricoltori, incentivando pratiche agricole sostenibili attraverso impegni a lungo termine per l'acquisto di vaniglia.   

Durante il primo anno del "Piano per la Sostenibilità nell'arco di una Generazione" abbiamo registrato progressi in alcuni settori, quali le energie rinnovabili necessarie per le nostre operazioni, oltre ad acquisire conoscenze importanti che stanno iniziando a dare i loro frutti a livello di catene di approvvigionamento. 

Sappiamo bene che dovremo attendere ancora qualche tempo prima di ottenere risultati significativi, ma questo non significa che rallenteremo il passo. Siamo orgogliosi di unirci a coloro che parteciperanno a New York all'Assemblea generale delle Nazioni Unite e alla Climate Week e non mancheremo di dare il nostro contributo per creare un domani migliore trasformando il nostro modo di lavorare di oggi. 

#GenerationForChange 

Video file
Altre notizie da Mars nel mondo