Lions
Eyebrow
Protezione della fauna selvatica
Heading
Collaborare e proteggere: The Lion's Share Fund
Body

Essendo leader globali nel settore della salute veterinaria e produttori di cibi per animali, sappiamo bene che tutti gli animali, grandi e piccoli, occupano un posto speciale nel cuore di tutti noi.

Avrai sicuramente notato che nelle pubblicità in televisione o sui giornali gli animali compaiono quasi nel 20% degli annunci. Quello che forse non sai è che purtroppo il 90% degli animali più amati che compaiono in questi annunci è in via di estinzione. Maestose creature come i rinoceronti, le tigri e i leopardi delle nevi subiscono la minaccia del cambiamento climatico, del contrabbando e della riduzione dei loro habitat, problemi che richiedono uno sforzo immenso per essere contrastati. 

lions share.gif

Ben 10.000 specie all'anno si estinguono a causa di attività umane, 1.000 volte tanto rispetto al ritmo di estinzione naturale. Alla luce di questo, vogliamo mettere la nostra creatività al servizio della tutela del regno animale, elemento fondamentale della biodiversità del nostro pianeta.

Il nostro amore per gli animali ci ha indotti ad adottare una soluzione creativa in grado di fare davvero la differenza. Nel mese di giugno del 2018, in occasione del Cannes Lions International Festival of Creativity abbiamo annunciato la creazione di The Lion's Share Fund. In collaborazione con il programma di sviluppo delle Nazioni Unite United Nations Development Programme e la casa di produzione cinematografica FINCH, siamo diventati leader nel cambiamento a favore della protezione della fauna selvatica. 

Abbiamo chiesto ad alcune aziende di destinare parte del denaro speso in pubblicità in cui compaiono animali alla salvaguardia di questi ultimi. In risposta, sette fra le società più grandi del mondo e oltre 50 marchi hanno ascoltato il richiamo della foresta! Stiamo unendo le forze per avviare un cambiamento globale, ma c'è ancora molto da fare, non solo a Cannes.

Oltre a celebrare la creatività e l'innovazione, in occasione del festival del 2019 vogliamo anche continuare a risvegliare la consapevolezza nei confronti delle specie a rischio, perché la triste realtà è che, benché un quarto delle pubblicità che ha vinto il Lions Grand Prix di Cannes fra il 2008 e il 2019 abbia come protagonisti animali a rischio di estinzione o vulnerabili, al mondo rimangono allo stato brado soltanto 20.000 leoni africani. Il loro numero è infatti diminuito del 43% in soli venti anni. Quest'anno vogliamo rispondere al richiamo della foresta chiedendo ai vincitori dell'ambito Leone d'Oro di dedicarlo a The Lion's Share Fund. Chiediamo ai migliori creativi di pubblicare una foto con il loro premio con l'hashtag #LionforLions, a dimostrazione del loro sostegno. 

Ecco quattro importanti progetti che The Lion's Share Fund ha finanziato nell'ultimo anno:
•   Niassa National Reserve, Mozambico: dotazione di tecnologia di comunicazione digitale per tutti i ranger, per contribuire a porre fine al bracconaggio degli elefanti. 
•   Leuser Ecosystem, Sumatra: acquisizione di 260.000 ettari di foresta pluviale per proteggere gli ultimi esemplari di tigre di Sumatra, rinoceronte e orango. 
•   Pantanal Forest, America del Sud: collaborazione con 13 paesi per sviluppare un'economia sostenibile che non si basi sul commercio dei giaguari, per proteggere questi animali. 
•   Triangolo dei Coralli, Oceano Pacifico occidentale: ripristino di 5,7 milioni di chilometri quadrati di barriera corallina, habitat naturale di oltre 2.000 specie ittiche. 

Vogliamo fare in modo che altre aziende si uniscano a noi per la conservazione della natura, del pianeta e anche della speranza. E per farlo ci serve aiuto.

"In questo momento, gli animali selvatici e il loro habitat si trovano in una situazione di grave emergenza.Perdiamo specie animali a un ritmo inaudito, stimato in 1.000 volte il tasso di estinzione naturale. — Achim Steiner, amministratore dell'UNDP  
 
Come funziona The Lion’s Share Fund?   
Lasciamo la spiegazione a Sir David Attenborough, straordinario divulgatore e presentatore delle serie “Planet Earth” e “Blue Planet”:  
 

.video-responsive{overflow:hidden;padding-bottom:56.25%;position:relative;height:0;} .video-responsive iframe{left:0;top:0;height:100%;width:100%;position:absolute;}

Come sottolineato nel video, The Lion's Share Fund invita le aziende a donare lo 0,5% delle spese sostenute per ogni annuncio in cui compaiono animali all'UNPD, per le attività volte alla protezione degli habitat degli animali. Il nostro obiettivo? Raccogliere 100 milioni di dollari all'anno entro il 2021 per la protezione degli animali in via di estinzione, a beneficio delle generazioni future.

Tutto questo contribuirà al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell'UNPDD, compresa la conservazione della Vita sulla terra, attraverso la protezione di habitat naturali fondamentali.

E per Mars questo sforzo si integra perfettamente nel Piano per la sostenibilità nell'arco di una generazione.   

"The Lion's Share Fund rappresenta il tipo di impresa ambiziosa da intraprendere per la salvaguardia di un Pianeta sano in cui tutti, animali compresi, possano vivere bene. Per Mars, si tratta di un ulteriore passo avanti per attuare gli impegni assunti con il Piano di sostenibilità nell'arco di una generazione". — Andrew Clarke, Presidente di Mars Confectionery   
 
Partecipa anche tu 
Se condividi con noi l'interesse per la protezione della fauna selvatica, puoi partecipare all'attività di The Lion’s Share Fund in moltissimi modi. Per cominciare, puoi parlarne con amici e famigliari, ispirandoti alle parole di Sir Attenborough.

Inoltre, puoi aiutarci a spingere altre aziende a collaborare: lo 0,5% del budget che una società destina alla pubblicità può non sembrare molto, ma quando si tratta di grandi aziende, si traduce in milioni di dollari, ovvero cifre importantissime per raggiungere il nostro obiettivo di 100 milioni di dollari all'anno. 

Infine, potrai ricompensare le aziende che partecipano al programma acquistando i loro prodotti, ben sapendo che il denaro che spendono è destinato non solo alla pubblicità ma anche alla protezione della fauna selvatica.

Altre notizie da Mars nel mondo